Home
Sei Qua: Home » Approfondimenti » Si riparte da stile e sobrietà incarnati in un nome (Parma Calcio), in un simbolo e nelle nostre Bandiere

Si riparte da stile e sobrietà incarnati in un nome (Parma Calcio), in un simbolo e nelle nostre Bandiere

Si riparte da stile e sobrietà incarnati in un nome (Parma Calcio), in un simbolo e nelle nostre Bandiere

La squadra per il gioco del pallone della città di Parma oggi riparte, per l’ennesima volta in oltre un secolo di vita.

E’ il 27 luglio, la stessa data in cui nacque la sua prima formazione calcistica nel 1913 con il nome allora provvisorio di Verdi Football Club.

Riprende a giocare, stavolta, dopo lo scandalo di un vergognoso crac finanziario di cui la sua collettività è stata soltanto vittima.

Ricomincia giustamente dal basso della categoria Dilettanti, la Serie D.

Risorge ispirata dallo stile e dalla sobrietà che l’hanno contraddistinta sin dai suoi albori, centodue anni fa.

Incarnati in un gergo, Parma Calcio, che l’ha sempre caratterizzata al di là di ogni denominazione societaria che vi si è succeduta, nel simbolo unico e originario della sua Maglia, la croce nera su fondo bianco, con il contorno dei colori giallo e blu di città e territorio.

A rappresentarli, insieme ai tifosi, che hanno la possibilità di diventarne reali proprietari con l’iniziativa dell’azionariato diffuso, affiancando imprenditori parmigiani, ci sono indelebili Bandiere del suo spirito.

Rispondono al nome di Nevio Scala, Luigi Apolloni e Lorenzo Minotti.

#noisiamoparma

 

Nella slide: il simbolo scelto dai tifosi Crociati per Parma Calcio 1913, la nuova società calcistica di Parma che ripartirà dalla Serie D

Parma, 27 Luglio 2015

© 2012 Settore Crociato Parma | Privacy Policy

Scorri in cima